Ipoteche

La giusta strategia ipotecaria per risparmiare più denaro possibile

Molti proprietari immobiliari sono soprattutto interessati a scovare chi offre i tassi d’interesse ipotecari più vantaggiosi sul mercato. Tuttavia, è la scelta della strategia ipotecaria a influenzare maggiormente il costo degli interessi.

Gabriella Mannino

Perito immobiliare

Generalmente, non vale la pena richiedere il maggior numero di offerte possibile. Difficilmente si riesce a risparmiare oltre 0,1/0,2 punti percentuali. Risultano molto più importanti aspetti quali la corretta strategia ipotecaria e un buon mix tra vari modelli e durate. Una buona strategia ipotecaria consente di risparmiare diverse decine di migliaia di franchi sul lungo periodo.

Segua l’andamento dei tassi e del mercato ipotecario e riceva preziosi consigli per la sua strategia:

Chi nel 2010 avesse stipulato un’ipoteca a tasso fisso di 10 anni per 500'000 franchi, negli ultimi dieci avrebbe versato in media interessi complessivi pari a 151'000 franchi. Un’ipoteca del mercato monetario per lo stesso importo e periodo temporale sarebbe costata 42'000 franchi. Il risparmio è pari a 109'000 franchi. Nel suddetto periodo, l’ipoteca del mercato monetario è risultata quindi più conveniente di oltre 50'000 franchi rispetto a due ipoteche a tasso fisso a 5 anni consecutive.

Scheda informativa

Risparmiare sugli interessi ipotecari

Verifichi come risparmiare sugli interessi metterndo a punto una strategia ipotecaria lungimirante. 

Le ipoteche a tasso fisso sono molto ricercate. Tuttavia, convengono solo qualora gli interessi crescano vertiginosamente dopo la stipula e restino elevati su un periodo di tempo prolungato. Al contrario, negli ultimi 30 anni le ipoteche del mercato monetario hanno rappresentato praticamente sempre il modello ipotecario di gran lunga più vantaggioso.

Può comunque risultare conveniente combinare ipoteche del mercato monetario e ipoteche fisse. La corretta strategia ipotecaria dipende inoltre dalla personale capacità e propensione al rischio, nonché dall’andamento dei tassi d’interesse. Bisogna pertanto porsi le domande riportate qui di seguito. 

Quale interesse ipotecario posso e sono disposto a sostenere a lungo termine?

I tassi ipotecari sono talvolta esposti a oscillazioni sensibili. Tra il 1985 e il 2020, il tasso d’interesse per un’ipoteca a tasso fisso di 5 anni è fluttuato dall’1,25 a quasi il 10 percento. Ogni contraente di un’ipoteca dovrebbe optare per una strategia con un tasso d’interesse massimo che può ed è in grado di sostenere.

Per quanto tempo voglio restare vincolato a un’ipoteca?

La strategia dovrebbe considerare anche la necessaria flessibilità e i possibili cambiamenti delle condizioni di vita. Divorzio, decesso, invalidità, cambiamenti professionali e altri eventi non previsti possono costringere a vendere l’immobile e, di conseguenza, a risolvere anticipatamente l’ipoteca. Una circostanza simile può costare diverse decine di migliaia di franchi, poiché la banca fa ricadere la propria perdita sul cliente.

Quali sono le mie attese in termini di andamento dei tassi?

Prevedere in modo affidabile come si svilupperanno i tassi d’interesse è altrettanto difficile come fare pronostici sui corsi azionari. I contraenti di un’ipoteca non dovrebbero mai fare esclusivo affidamento sulle previsioni e raccomandazioni del proprio istituto di credito. Le banche difendono sempre anche i propri interessi. Pertanto, spesso consigliano ipoteche che garantiscono loro il massimo profitto possibile, ma che al cliente costano inutilmente parecchio denaro.

Vuole risparmiare quanto più denaro possibile con la giusta strategia ipotecaria? Ordini la scheda informativa gratuita oppure fissi un appuntamento non vincolante presso la succursale VZ di Lugano.