Successione

Eredità digitale: si occupi già oggi dei suoi dati

Nel pianificare la propria successione, ci si concentra principalmente su casa, denaro, titoli e oggetti di valore. Oggigiorno è tuttavia cruciale pensare anche all’eredità digitale.

Isabella Tarchini
Esperta in successione
Pubblicato in data
22 Febbraio 2024

Quasi tutti lasciano quotidianamente delle tracce su Internet. È ormai una pratica ordinaria eseguire le operazioni bancarie online, utilizzare la posta elettronica e i social media, salvare foto sui server cloud o negoziare in criptovalute.

Scheda informativa

Eredità digitale: tuteli i suoi dati e i suoi beni patrimoniali

Questa scheda informativa le illustra cosa regolare in tempo di vita e come evitare errori inutili.

Tutti questi dati, indirizzi e beni patrimoniali sono elementi che costituiscono l’eredità digitale – e di tale successione bisogna occuparsi a tempo debito. Chi vuole mettere al sicuro i propri dati personali e confidenziali evitando che, alla sua morte, vadano persi o rappresentino un ulteriore onere per i propri cari deve avviare le dovute misure a tempo debito.

I seguenti consigli la aiutano a pianificare tutto al meglio. Trova una checklist nella scheda informativa.

Testamento e contratto successorio

Dovrebbe inserire gli elementi finanziari e personali in un testamento o un contratto successorio. Tra questi figurano le criptovalute, le cartelle con le foto private e gli account dei social media. Può nominare nel testamento eredi e legatari e indicare con le norme di ripartizione a chi spettano determinati elementi oppure, a mezzo di un’apposita clausola, obbligare gli eredi a cancellare dei dati e ad adottare altre misure.

Disposizioni supplementari

Non è necessario riportare ogni elemento nel testamento o nel contratto successorio. Può formulare in un documento separato le sue disposizioni relative a elementi come gli account e-mail, le piattaforme di streaming o di chat. In realtà, stabilire dove debbano essere regolati tutti gli elementi non è proprio semplice. In caso di dubbi, meglio inserire tutto nel testamento.

Consiglio: menzioni nelle sue disposizioni tutti i dispositivi come PC, tablet e smartphone e rediga una lista di tutti gli account e i servizi utilizzati. Annoti nome utente, password e autenticazione multifattoriale, anche se ciò contraddice i consigli di sicurezza online, e indichi chiaramente cosa fare di tali dispositivi e degli account.

Importante: custodisca le sue disposizioni in un posto molto sicuro come una cassaforte, accessibile dopo la sua morte.

Vuole pianificare nei minimi dettagli la successione digitale? Ordini la scheda informativa gratuita o venga a trovarci nella succursale di VZ a lei più vicina.