Investimenti

Investendo in azioni, il rendimento può essere divorato dalle spese

Chi ama investire in azioni conosce bene il problema: i costi di negoziazione possono rappresentare una fetta consistente del rendimento. Pertanto vale la pena scegliere offerenti più vantaggiosi. 

Gianmarco Amato

Esperto in investimenti

Non tutti gli investitori optano per la comoda soluzione di lasciar gestire il loro denaro dalla loro banca di fiducia. In tanti amano decidere da soli, scegliendo autonomamente in quali azioni investire. Questo, a seconda dell’offerta, può costare molto.

Quanto enormi siano le differenze tra un istituto finanziario e l’altro lo rileva un confronto (tabella). Presso le quattro maggiori banche svizzere, per un deposito del valore di 500’000 franchi, un investitore paga in media 8180 franchi ogni anno per eseguire 40 transazioni (acquisti e vendite) di 20’000 000 franchi ciascuna.

Le altre banche sono generalmente molto più convenienti. Scegliendo istituti con spese più basse, gli investitori possono risparmiare diverse migliaia di franchi. Si tratta di parecchio denaro che andrebbe a incrementare il rendimento.

Molti operatori finanziari online hanno pochi incentivi a ridimensionare le loro spese, poiché in quasi nessun altro paese i clienti sono tanto fedeli alla loro banca quanto in Svizzera. Per questo, negli anni passati, i costi di negoziazione per privati sono aumentati di poco rispetto all’estero. È quanto riportano continuamente le piattaforme di confronto. 

Una delle ragioni per cui gli investitori restano fedeli alla loro banca è che cambiare spesso può costare parecchio. Molte banche infatti esigono una sorta di tassa di uscita che può ammontare fino a 100 franchi per ogni singola posizione del portafoglio: è un costo ragguardevole per trasferire pacchetti di azioni da una banca all’altra. 

La buona notizia è questa: cambiare banca non verrebbe a costare di più. Supponiamo infatti che un investitore abbia un deposito con 25 azioni differenti e che il trasferimento costi 100 franchi a posizione. In questo caso, per cambiare banca dovrebbe pagare 2500 franchi. Tale uscita si ammortizza subito, solitamente nel giro di un anno – questo grazie alle spese nettamente più basse presso il nuovo offerente.

A tal proposito: con la sua nuova piattaforma di negoziazione, VZ fissa nuovi standard nel trading online per i privati. VZ Portale finanziario Pro è la nuova componente del portale finanziario e offre opportunità sinora riservate solo ai professionisti. La piattaforma di negoziazione le consente di eseguire quotazioni di azioni in tempo reale nelle piazze borsistiche principali di Svizzera, Europa e USA come pure di ottenere una valutazione in tempo reale del portafoglio. 

In questo modo gli investitori restano sempre aggiornati sull’andamento dei loro investimenti. VZ Portale finanziario Pro fa riferimento alla più giovane tecnologia di visualizzazione esistente sul mercato. Il tool fornisce agli investitori un’ampia gamma di indicatori e strumenti specifici per rilevare analisi, performance e tendenze. Tutto questo è compreso nel prezzo, in base al modello di spesa scelto. Ci sono due opzioni, entrambe nettamente più convenienti rispetto a tutte le altre banche svizzere.

Vuole sapere quanto può risparmiare cambiando banca? S’informi ordinando il prospetto gratuito "Portale finanziario Pro: investire come professionisti".

Ha domande?  Fissi un appuntamento non vincolante presso la succursale VZ di Lugano.