Ipoteche

Ipoteca Saron: non creda a tutto quello che sente

Le ipoteche del mercato monetario vengono considerate costose, complicate e poco sicure. Tuttavia, chi analizza i fatti deve ricredersi.

Loredana Rizzo
Perito immobiliare
Pubblicato in data
04 Ottobre 2023

In Svizzera, a optare per le ipoteche Saron è appena un contraente su quattro. Perché? Le banche preferiscono raccomandare ipoteche fisse perché ci guadagnano di più. A ciò si aggiungono pregiudizi e mezze verità sulle Saron. In questo articolo vengono analizzate con occhio critico quattro tesi.

Le ipoteche del mercato monetario non sono troppo costose?

Certo, oggi le Saron costano di più rispetto a diversi mesi fa. Questo perché la Banca nazionale svizzera (BNS), al fine di combattere l’inflazione, ha applicato aumenti al suo tasso di riferimento. Tuttavia, considerate sul lungo termine, le ipoteche del mercato monetario sono più performanti rispetto a quelle fisse: nel corso degli ultimi 30 anni, le prime si sono rivelate, a conti fatti, sempre più convenienti.

Se l’inflazione arretra, la BNS tornerà a ridurre il tasso di riferimento, il che genererà un calo dei tassi per l’ipoteca Saron. Chi si vincola a una banca con un’ipoteca a tasso fisso non trae però alcun vantaggio, perché il tasso resta fisso sull’intera durata.

Scheda informativa

Ipoteca Saron o a tasso fisso? Come prendere la decisione giusta

Questa scheda informativa illustra vantaggi e svantaggi di entrambi i modelli ipotecari.

E attenzione: la vita di ognuno può cambiare di colpo. Ci si ritrova a dover vendere casa perché si è perso il lavoro, si sta per divorziare o perché semplicemente è diventata troppo grande una volta in là con gli anni. Disdire in anticipo un’ipoteca a tasso fisso è molto costoso. Con un’ipoteca Saron i costi restano invece contenuti.

Le ipoteche del mercato monetario non sono complicate?

È un pregiudizio duro a morire. In realtà, le ipoteche del mercato monetario sono molto semplici e trasparenti: il tasso d’interesse fa riferimento al Saron che si orienta al tasso direttore della BNS. Ad esso viene aggiunto un sovrapprezzo da parte della banca, il quale resta invariato per tutta la durata del contratto quadro, solitamente di tre o cinque anni. Il tasso d’interesse dovuto viene aggiornato al Saron di norma ogni trimestre.

Segua l’andamento dei tassi e del mercato ipotecario e riceva preziosi consigli per la sua strategia:

Le ipoteche del mercatomonetario non sono poco sicure?

Non. La verità è, che rispetto a un’ipoteca a tasso fisso, i costi d’interesse futuri sono difficilmente valutabili con un’ipoteca del mercato monetario, poiché il tasso di interesse può essere aggiornato ogni tre mesi al rialzo o al ribasso. In casi limite, tale ipoteca può rincarare in breve tempo. Per chi dispone sin dall’inizio di un budget molto modesto, è meglio optare per un’ipoteca a tasso fisso. Di solito però vale quanto segue: un aumento degli interessi in genere si riesce a sostenere – o si può passare a un’ipoteca fissa al momento opportuno.

Consiglio: metta da parte la differenza a un tasso di interesse medio a lungo termine, al 3 percento ad esempio. Potrà attingere a tali riserve se i tassi aumentano.

Le ipoteche del mercato monetario rappresentano un rischio di concentrazione?

Impossibile combinare un’ipoteca Saron con una fissa: anche questo è sbagliato. Specie per quei proprietari per cui è fondamentale una pianificazione sicura, tale combinazione può rivelarsi provvidenziale per assicurare parte della somma ipotecaria da un aumento dei tassi.

Vuole finanziare la sua casa in modo sicuro e vantaggioso? Ordini la scheda informativa gratuita o contatti un esperto indipendente presso la succursale VZ a lei più vicina.