Investire come una cassa pensioni

I futuri pensionati dovrebbero investire il loro patrimonio in modo tale da generare un rendimento a lungo termine. La strategia attuata dalle casse pensioni può rappresentare un valido modello da emulare.

Chi decide di riscuotere il capitale di cassa pensioni per poi investirlo autonomamente deve agire in modo scrupoloso e fare in modo che il denaro basti fino a tarda età. Una possibilità è quella di prendere a modello gli investitori istituzionali – come le casse pensioni. Queste cercano di garantire a lungo termine le prestazioni previdenziali – in pratica l’obiettivo di ogni singolo pensionato. In concreto, le casse pensioni devono investire ogni anno averi di vecchiaia per un ammontare di 800 miliardi di franchi, affinché i beneficiari della rispettiva rendita possano vivere senza preoccupazioni finanziarie. Le casse pensioni attuano pertanto una strategia di investimento conforme a un incremento del capitale a lungo termine, senza esperimenti che potrebbero rivelarsi rischiosi.

Prendere ad esempio gli investitori istituzionali

Le casse pensioni figurano, da decenni ormai, tra gli investitori svizzeri più capaci. L’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere mostra che queste hanno ottenuto in media, dal 2000, circa il 3 percento di rendimento per anno –  e questo con una quota azionaria media del 30 percento.

Per gli investitori che vogliono beneficiare dell’esperienza di veri professionisti del settore, VZ ha sviluppato il mandato di gestione patrimoniale con orientamento LPP: si investe l’80 percento del deposito titoli in modo analogo alle casse pensioni svizzere – che si tratti di azioni, obbligazioni o immobili. Il restante 20 percento viene investito considerando la situazione dei mercati finanziari: se particolarmente favorevole, si può aumentare la quota azionaria; se, al contrario, si assiste a una fase di rallentamento, la quota azionaria viene ridotta.

Condividi questa pagina