Imposte

Risparmiare sulle imposte: restano ancora pochi giorni

Il margine di tempo per poter ottimizzare il proprio onere fiscale sta per esaurire. Per ottenere un riscontro tangibile in tal senso bisogna agire ora.

Markus Stoll

Esperto in imposte

Chi vuole risparmiare sulle imposte relative all’anno in corso ha ancora tempo – poco in realtà – fino a dicembre. Poi sarà troppo tardi. Le possibilità efficaci nonché attuabili nel 2021 sono diverse. Ecco quali sono.

Pilastro 3a

I versamenti devono risultare accreditati alla banca al più tardi il 31 dicembre di quest’anno. I versamenti mancati non possono (per ora) essere recuperati. Pertanto, vale la pena effettuarli puntualmente ogni anno, anche se gli importi sono inferiori al tetto massimo consentito. Nel 2021 i dipendenti possono dedurre al massimo 6883 franchi. Per le persone con attività lucrativa senza cassa pensioni la deduzione è pari al 20 percento del reddito netto, tuttavia fino a un massimo di 34’416 franchi.

Scheda informativa

Consigli per risparmiare sulle imposte

Ridurre l'onere fiscale è possibile: legga come fare in questa scheda informativa. 

Il pilastro 3a è fiscalmente appetibile: è possibile dedurre l’importo versato dal reddito imponibile, poiché avere e interessi attivi non saranno tassati rispettivamente come sostanza e reddito. Per ogni 1000 franchi versati nel terzo pilastro, risparmia, a seconda del reddito imponibile e del luogo di residenza, dai 200 ai 400 franchi di imposte sul reddito.

Consiglio: un conto 3a non genera praticamente più alcun interesse, il che cancella anche l’effetto degli interessi composti. Se invece si sceglie di costituire un capitale previdenziale con gli ETF, tale effetto si riattiva immediatamente. Il motivo è semplice: solitamente, gli ETF generano ogni anno degli utili anche quando le borse vivono fasi di stallo. Tra tali utili figurano i dividendi degli ETF che replicano l’indice azionario. Tali utili fanno aumentare gli averi in modo costante (tabella). Vale la pena dunque considerare l’opzione di investire in una soluzione 3a con ETF. 

Cassa pensioni

Anche i riscatti volontari hanno un effetto “lenitivo” sulla fattura fiscale. Quanto è possibile versare è riportato solitamente nel certificato previdenziale personale. Altrimenti si possono richiedere informazioni direttamente presso la cassa pensioni. Anche per i riscatti volontari vi sono delle tempistiche da rispettare: per essere computato all’anno fiscale corrente, l’importo dovrebbe pervenire alla cassa pensioni al più tardi nella metà del mese di dicembre. Molte casse pensioni inviano ai propri assicurati l’offerta di riscatto unitamente alla polizza di versamento, fissando una scadenza. Se si l’importo è ingente, i versamenti andrebbero scaglionati. In questo modo infatti, a seguito della progressione, si riesce a contenere l’onere fiscale. 

Prelievo anticipato

Va in pensione il prossimo anno? Di norma e se è possibile, riesce a ridimensionare le imposte versando parte del suo avere previdenziale nell’anno in corso. Per calcolare le imposte sul versamento di capitale, le autorità fiscali sommano infatti tutti i prelievi degli averi del secondo pilastro e del pilastro 3a eseguiti nel corso dell’anno fiscale e vi aggiungono, nella maggior parte dei cantoni, anche quelli del coniuge. Quanto più sono elevati i prelievi, tanto più sostanzioso sarà l’onere fiscale percentuale – e questo, nella maggior parte dei cantoni. 

Proprietà immobiliare

Per la manutenzione di un immobile si può optare per una deduzione forfetaria o effettiva. Se sta procedendo a ristrutturazione, dovrebbe concentrare gli investimenti più contenuti destinati alla manutenzione nello stesso anno civile. In questo modo può beneficiare della deduzione forfettaria in quegli anni in cui le spese sono insignificanti. I lavori di ristrutturazione più consistenti vanno invece scaglionati in modo da distribuirli su più periodi fiscali.

Beneficenza

Chi esegue donazioni a favore di istituti di pubblica utilità può dedurre a livello federale e nella maggior parte dei cantoni fino al 20 percento del reddito netto. L’ammontare minimo complessivo delle donazioni in un anno fiscale deve ammontare ad almeno 100 franchi. 

Trasferimento

Le imposte vengono calcolate in base al luogo in cui si risiede. Per stabilire la residenza fiscale fa fede il luogo di residenza risultante alla data determinante stabilita dal rispettivo cantone. Nel Canton Ticino, la data determinante è il 1° gennaio.  Se ci si trasferisce, all’interno del cantone, in un comune fiscalmente più vantaggioso, si dovrebbe pertanto registrare il trasferimento dopo il 1° gennaio. Se invece la tariffa fiscale del nuovo comune è più elevata, meglio registrare il nuovo domicilio prima dell’inizio dell’anno.

Obbligazioni

Chi investe in obbligazioni deve versare l’imposta relativa all’intero tasso d’interesse annuale, al momento della maturazione degli interessi. Pertanto può risultare conveniente vendere un’obbligazione con una cedola d'interesse alla fine del 2021,cioè prima della maturazione degli interessi. In questo modo l’interesse pro rata maturato risulta esentasse. Viceversa, non è consigliabile, sempre per ragioni fiscali, acquistare obbligazioni poco prima della scadenza di una cedola d’interesse. 

Vuole risparmiare il più possibile sulle imposte? Ordini la scheda informativa gratuita "Risparmiare sulle imposte prima della fine dell'anno". Oppure fissi un appuntamento non vincolante presso la succursale VZ di Lugano