Previdenza

Finanze 2022: non perda di vista le scadenze più importanti

Durante tutto l’arco dell’anno si ripropongono appuntamenti fissi che rappresentano vere e proprie opportunità di risparmio – a patto che si rispettino determinate scadenze.

Michael Imbach

Responsabile Succursale VZ Lugano

Questo calendario l’aiuta a pensare a tutto e a non dimenticare nessun termine di preavviso.  

Imposte: non appena inizia l’anno, arrivano puntuali i moduli per la dichiarazione d’imposta. In Svizzera, i privati versano per lo più imposte sul reddito. Chi sfrutta tutte le possibilità di deduzione riesce a ridimensionare il reddito imponibile e, con ciò, l’onere fiscale. I punti cardine in materia sono rappresentati da previdenza di vecchiaia, investimenti e proprietà immobiliari.

Consiglio: rinvii la scadenza se si accorge che ha bisogno di più tempo. Non costa nulla e non genera alcuno svantaggio. Ma non lasci passare troppo tempo, così l’imposta preventiva le viene rimborsata prima.

Assicurazioni: riesaminare regolarmente le proprie coperture assicurative non è un’attività divertente per nessuno.  Viene pertanto spesso rinviata o dimenticata finendo così per pagare premi troppo elevati o coperture inutili.

Scheda informativa

Agenda finanziaria 2022

Grazie a questa scheda informativa, riuscirà ad ottimizzare le sue uscite in ambito finanziario e a non dimenticare nessuna data inderogabile.

Consiglio: i contratti si rinnovano in genere tacitamente. Confronti premi e prestazioni. Per cambiare compagnia bisogna provvedere al più tardi entro la fine del mese di marzo o di settembre.

Titoli: spesso gli investitori dimenticano di considerare dovutamente le spese e scelgono troppi prodotti della loro banca. Inoltre si fanno influenzare dall’andamento dei mercati finanziari, senza seguire una strategia mirata. Oppure, si assumono rischi a cui non sono assolutamente in grado di far fronte, allontanandosi dal proprio profilo d’investitore. Questo non può che avere effetti negativi anche sul rendimento.

Consiglio: controlli ogni anno se i suoi investimenti e la sua strategia si rivelano ancora confacenti ai suoi obiettivi e verifichi come poter ottimizzare spese e rendimento.

Le scadenze più importanti nel 2022

Imposte Inviare la dichiarazione d’imposta oppure rinviare la data di scadenza (differente a seconda del cantone) fine febbraio / marzo oppure fine aprile
ogni anno
  Pianificare le imposte sul lungo termine ogni anno
Ipoteca Controllare le scadenze ogni anno
Titoli Adeguare la strategia d’investimento ogni anno
Assicurazioni Controllare le assicurazioni private entro il 31 marzo o il 30 settembre
Cassa malati Controllare le assicurazioni complementari entro il 30 settembre
  Controllare l’assicurazione di base entro il 30 novembre
Pilastro 3a Versare l’importo massimo entro metà dicembre
Cassa pensioni Effettuare riscatti volontari entro metà dicembre

Previdenza di vecchiaia: le banche ormai non corrispondono più alcun interesse. Anche l’effetto degli interessi composti è ormai svanito da tempo. E, a seguito dell’inflazione, i risparmi perdono il loro potere di acquisto.  investa il denaro che non le serve subito, ottimizzando la previdenza. I versamenti nel pilastro 3a sono particolarmente appetibili: quanto versato viene dedotto per intero dal reddito imponibile, l’avere non è tassato come sostanza e gli interessi attivi non sono soggetti all’imposta sul reddito. Chi svolge un’attività professionale ed è affiliato a una cassa pensioni può versare nel 2022 fino a 6883 franchi; gli attivi senza cassa pensioni, fino al 20 percento del salario annuo – massimo tuttavia 34’416 franchi. Esegua il versamento al più tardi a metà dicembre. Il suo terzo pilastro rende al massimo se il denaro viene investito secondo una strategia definita, il rendimento non viene divorato dalle spese e si procede a un mirato prelievo scaglionato.

Consiglio: anche i riscatti volontari in cassa pensioni possono rivelarsi molto vantaggiosi.  In questo modo risparmia sulle imposte e migliora le sue prestazioni di vecchiaia. Gli importi vanno versati al massimo entro metà dicembre.  Attenzione: se e come un riscatto convenga veramente, dipende dalle tempistiche. Se ha dubbi, contatti un esperto.

Ipoteche: la sua ipoteca scade entro i prossimi 12 mesi? In caso affermativo, dovrebbe già sin d’ora seguire l’andamento degli interessi e cominciare ad occuparsi delle pratiche relative a un rifinanziamento.

Consiglio: se vuole rimborsare l’ipoteca al momento della scadenza o cambiare banca, deve attenersi rigorosamente ai termini di preavviso. Alcuni istituti finanziari richiedono anche fino a sei mesi di preavviso per la disdetta di un’ipoteca a tasso fisso nonostante la scadenza fissa.

Vuole mettere a punto un piano finanziario accurato? Ordini la scheda informativa gratuita "Agenda finanziaria 2022". Oppure fissi un appuntamento non vincolante presso la succursale VZ di Lugano